FOLK BIKE

ANTIQUARIUM DEL PARCO DI SAN LEUCIO

Antiquarium canosa 2.jpg
Di Bansky – Opera propria, Pubblico dominio, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=14878753

L’antiquarium del parco archeologico di San Leucio √® uno spazio espositivo annesso all’omonimo sito archeologico a Canosa di Puglia, aperto al pubblico il 19 luglio 2008 alla presenza del sindaco di Canosa Francesco Ventola, degli assessori alla giunta comunale e dell’onorevole Raffaele Fitto[1]. La struttura √® composta da due piani comunicanti:

  • piano terra; vi sono ospitati i capitelli figurati trovati nella campagna di scavo delle Universit√† degli Studi di Roma, Bari e Foggia, i piedi di un telamone del tempio di San Leucio, una ricostruzione in plastico del tempio greco dedicato alla dea Minerva;
  • primo piano; diverse bacheche ospitano i reperti archeologici ritrovati nella campagna di scavo.

Arricchiscono il museo le schede sulle diverse campagne di scavo, sulla relazione tra Canosa e la Magna Grecia e sulla relazione tra il sito archeologico di San Leucio ed altri relativi al comune.